Consulta per la Giustizia europea dei diritti dell'Uomo

   Questo sito  è segnalato dall'Organismo Unitario dell'Avvocatura Italiana  www.oua.it 

La Consulta per la Giustizia Europea dei Diritti dell'Uomo si è costituita il 13 giugno 1986, con lo scopo di far conoscere alle Associazioni culturali e sindacali degli Avvocati e dei Magistrati gli strumenti di tutela dei Diritti dell'Uomo, garantiti da norme internazionali: 
in particolare le norme di procedura per presentare i ricorsi individuali alla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo, presso il Consiglio d’Europa a Strasburgo, al fine di denunciare le violazioni alla Convenzione Europea dei Diritti dell’Uomo, eventualmente commesse dallo Stato italiano.
La Consulta per la Giustizia Europea dei Diritti dell'Uomo ha sede in Italia, (00193) Roma, Piazza Cavour, Palazzo di Giustizia, presso il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Roma.
 Hanno aderito alla Consulta per la Giustizia Europea dei Diritti dell'Uomo 24 ASSOCIAZIONI tra le più rappresentative del mondo forense e giudiziario.

 

 ELENCO DELLE ASSOCIAZIONI ADERENTI ALLA CONSULTA  

  • ASSOCIAZIONE GIURISTE ITALIANE (A.G.I.) 
  • SOCIETA'  ITALIANA DEGLI AVVOCATI  AMMINISTRATIVISTI
  • CAMERA NAZIONALE AVVOCATI PER LA FAMIGLIA E I MINORENNI (CamMiNo)
  • UNIONE ITALIANA FORENSE (U.I.F)
  • COMITATI DI AZIONE PER LA GIUSTIZIA
  • ASSOCIAZIONE GIURISTI DEMOCRATICI DI ROMA
  • I.Re.S.P.A. ISTITUTO REGIONALE DI STUDI SULLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE
  • CAMERA AVVOCATI IMMIGRAZIONISTI di Roma

 

 

Gli organi della Consulta per la Giustizia Europea dei Diritti dell'Uomo sono:

l'ASSEMBLEA DEI SOCI, l'ESECUTIVO, il SEGRETARIO, il COLLEGIO DEI PROBIVIRI
il SEGRETARIO ha la rappresentanza verso i terzi.

COMPOSIZIONE ORGANI SOCIALI

Organi attualmente in carica

Composizioni Organi storici

in evidenza:

Roma, 8 aprile 2016, ore 15,  Cassazione, Diritti fondamentali e Corti Supreme europee,  a cura della Scuola Superiore della Magistratura.

http://www.cortedicassazione.it/cassazione-resources/resources/cms/docum...

Roma, 14 aprile 2016, ore 15,  Cassazione Il diritto dell’immigrazione nella giurisprudenza delle Corti europee, a cura della Scuola Superiore della Magistratura.

http://www.cortedicassazione.it/cassazione-resources/resources/cms/docum...  

Roma, 8 aprile, 15 aprile, 22 aprile,  29 aprile, 6 maggio, 13 maggio,  20 maggio 2016 ,  presso la Casa Nazionale Previdnza Assistenza Forense, in Roma via E.Q. Viconti, 8, , Corso di specializzazione sulla Convenzione europea dei diritti umani, a cura dell’ Unione Forense per la Tutela dei Diritti Umani. 

http://www.unionedirittiumani.it/corso-di-specializzazione-sulla-convenz...

  http://www.unionedirittiumani.it/ 

CORSO DI SPECIALIZZAZIONE SULLA

 

CONVENZIONE EUROPEA DEI DIRITTI UMANI

 

Moduli monotematici

 

Roma - Via Ennio Quirino Visconti, 8

 

Sala Seminari della Cassa Nazionale Forense

 

 

 

          PROGRAMMA

 

Il corso si articola in una serie di sette incontri monotematici, della durata di sei ore ciascuno (dalle ore 9:00 alle ore 16:00), che si terranno presso la Sala Seminari della Cassa Nazionale Forense, nei venerdì sotto indicati a partire dall’8 aprile 2016. Durante il corso i partecipanti potranno accedere alla documentazione relativa a ciascuna lezione attraverso il sito dell’Associazione (www.unionedirittiumani.it).

 

I MODULO

L’impatto nell’ordinamento interno della giurisprudenza della Corte EDU

8 aprile 2016

 

-         

Genesi della Convenzione europea dei diritti dell’uomo

-        

L’impatto della CEDU nel sistema delle fonti interne

-         

Il ruolo del giudice comune nell’applicazione della CEDU

-        

Il dialogo tra la Corte EDU e la Corte costituzionale italiana

-         

I rapporti tra Unione europea e diritto convenzionale; il problema dell’adesione

Vitaliano Esposito, già Procuratore Generale presso la Corte di Cassazione

Roberto Conti, Professore di diritto internazionale nella Sapienza Università di Roma

Filippo Donati, Professore di diritto costituzionale nell’Università di Firenze

 

II MODULO

Diritto alla vita e divieto di tortura

15 aprile 2016

 

-         

La protezione della vita

-         

Obblighi positivi e obblighi negativi

-         

Obblighi di natura procedurale

-         

La nozione di tortura e di trattamenti inumani o degradanti

-         

Il trattamento dei detenuti e la questione del sovraffollamento carcerario

-         

Garanzie in materia di estradizione ed espulsione degli stranieri

Francesco Crisafulli, Magistrato già co-Agente del Governo italiano dinanzi alla Corte europea dei diritti dell’uomo

Anton Giulio Lana,Presidente dell’Unione forense per la tutela dei diritti umani

Alessio Sangiorgi, Avvocato in Roma, componente dell’Unione forense per la tutela dei diritti umani

 

III MODULO

Le garanzie in materia penale

22 aprile 2016

 

-        

Ambito di applicazione delle garanzie in materia penale (artt. 6 e 7 CEDU)

-        

Il principio di legalità dei delitti e delle pene

-        

Il principio del contraddittorio

-        

Il diritto ad essere presenti

-        

Il diritto di esaminare i testimoni a carico

-        

Il diritto ad un’informazione precisa sui motivi dell’accusa

-        

La presunzione d’innocenza

-        

La tutela avverso le intercettazioni

VittorioManes, Professore di diritto penale nell’Università di Bologna

Nicola Madia, Avvocato in Roma, Dottore di ricerca in diritto e procedura penale nella Sapienza – Università di Roma

Marco Cerase, Consigliere presso la Camera dei Deputati

 

IV MODULO

Vita privata e familiare

29 aprile 2016

 

-        

Le nozioni di vita privata e di vita familiare

-        

La nozione di ingerenza

-        

Legalità e proporzionalità

-        

La tutela dei minori

-        

La tutela dell’orientamento sessuale e dell'identità di genere

-        

La tutela dell’autodeterminazione in rapporto alle decisioni sul fine vita

-        

I diritti delle coppie dello stesso sesso

Paolo Cancemi, Referendario presso la Cancelleria della Corte europea dei diritti dell’uomo

Antonio D’aloia, Professore di diritto costituzionale nell’Università di Parma

Anton Giulio Lana,Presidente dell’Unione forense per la tutela dei diritti umani

 

V MODULO

Libertà di pensiero, di religione, di espressione, di riunione e di associazione

6 maggio 2016

 

-         

Libertà di pensiero e obiezione di coscienza

-         

Libertà religiosa

-         

Libertà di espressione

-         

Nozione di interferenza

-         

Libertà di riunione

-         

Libertà di associazione

-         

Partiti politici e sindacati

Francesco Crisafulli, Magistrato già co-Agente del Governo italiano dinanzi alla Corte europea dei diritti dell’uomo

RobertoMastroianni,Professore di diritto dell’Unione europea nell’Università di Napoli Federico II

Andrea Tamietti, Referendario presso la Cancelleria della Corte europea dei diritti dell’uomo

 

VI MODULO

La tutela della proprietà

13 maggio 2016

 

-        

La nozione di bene

-        

Le misure espropriative: requisiti di legalità e proporzionalità

-        

Le misure di regolamentazione dell’uso dei beni

-        

Il problema della confisca per lottizzazione abusiva

-        

La tutela della legittima aspettativa

-        

Il problema delle norme di interpretazione autentica con effetto retroattivo

-        

La tutela del salario e delle pensioni e l’incidenza della crisi economica

 

Giuseppe Cataldi, Professore di diritto internazionale nell’Università L’Orientale di Napoli

Fabio Gullotta, Avvocato in Roma, componente del Comitato direttivo dell’Unione forense per la tutela dei diritti umani

Ugo Villani, Professore di diritto internazionale nell’Università di Bari “Aldo Moro”

 

VII MODULO

Il ricorso individuale e il processo dinanzi alla Corte europea

20 maggio 2016

 

-         

Evoluzione del ricorso individuale

-         

Legittimazione ad agire e legittimazione passiva

-         

Qualità di vittima      

-         

Le condizioni di ricevibilità dei ricorsi:

o  

Regola del previo esaurimento

o  

Termine dei sei mesi

o  

Non manifesta infondatezza e altre condizioni di ricevibilità

-         

Il formulario di ricorso: tecniche di compilazione

Andrea Saccucci, Professore di diritto internazionale nella Seconda Università di Napoli

Anton Giulio Lana,Presidente dell’Unione forense per la tutela dei diritti umani

Maurizio De Stefano, Avvocato in Roma, componente del Comitato direttivo dell’Unione forense per la tutela dei diritti umani

Il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Roma ha riconosciuto xx crediti formativi per l’intero corso.

Segreteria organizzativa: Gioia Silvagni

UNIONE FORENSE PER LA TUTELA DEI DIRITTI UMANI

Via Emilio de’ Cavalieri 11 – 00198 Roma

Tel. +39 06 8412940 – E-mail: tutela@unionedirittiumani.it