Consulta per la Giustizia europea dei diritti dell'Uomo

   Questo sito  è segnalato dall'Organismo Unitario dell'Avvocatura Italiana  www.oua.it 

La Consulta per la Giustizia Europea dei Diritti dell'Uomo si è costituita il 13 giugno 1986, con lo scopo di far conoscere alle Associazioni culturali e sindacali degli Avvocati e dei Magistrati gli strumenti di tutela dei Diritti dell'Uomo, garantiti da norme internazionali: 
in particolare le norme di procedura per presentare i ricorsi individuali alla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo, presso il Consiglio d’Europa a Strasburgo, al fine di denunciare le violazioni alla Convenzione Europea dei Diritti dell’Uomo, eventualmente commesse dallo Stato italiano.
La Consulta per la Giustizia Europea dei Diritti dell'Uomo ha sede in Italia, (00193) Roma, Piazza Cavour, Palazzo di Giustizia, presso il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Roma.
 Hanno aderito alla Consulta per la Giustizia Europea dei Diritti dell'Uomo 24 ASSOCIAZIONI tra le più rappresentative del mondo forense e giudiziario.

 

 ELENCO DELLE ASSOCIAZIONI ADERENTI ALLA CONSULTA  

  • ASSOCIAZIONE GIURISTE ITALIANE (A.G.I.) 
  • SOCIETA'  ITALIANA DEGLI AVVOCATI  AMMINISTRATIVISTI
  • CAMERA NAZIONALE AVVOCATI PER LA FAMIGLIA E I MINORENNI (CamMiNo)
  • UNIONE ITALIANA FORENSE (U.I.F)
  • COMITATI DI AZIONE PER LA GIUSTIZIA
  • ASSOCIAZIONE GIURISTI DEMOCRATICI DI ROMA
  • I.Re.S.P.A. ISTITUTO REGIONALE DI STUDI SULLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE
  • CAMERA AVVOCATI IMMIGRAZIONISTI di Roma

 

 

Gli organi della Consulta per la Giustizia Europea dei Diritti dell'Uomo sono:

l'ASSEMBLEA DEI SOCI, l'ESECUTIVO, il SEGRETARIO, il COLLEGIO DEI PROBIVIRI
il SEGRETARIO ha la rappresentanza verso i terzi.

COMPOSIZIONE ORGANI SOCIALI

Organi attualmente in carica

Composizioni Organi storici

in evidenza:

CEDU E ORDINAMENTO ITALIANO

GIURISPRUDENZA DELLA CORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL’UOMO E L’IMPATTO NELL’ORDINAMENTO INTERNO (2010-2015)

A cura di ANGELA DI STASI (con la presentazione di Guido Raimondi)

CEDAM 2016  ( http://shop.wki.it/documenti/00202514_ind.pdf  )

              

Con il patrocinio del

                                                                   Segretario Generale del Consiglio d'Europa                                                           Consiglio Nazionale Forense

CORSO DI SPECIALIZZAZIONE SULLA

TUTELA EUROPEA DEI DIRITTI UMANI

CASSA FORENSE

Via Ennio Quirino Visconti, 6/8 – Roma

 

          PROGRAMMA

Il corso di specializzazione, giunto alla sua XVII edizione, si articola in una serie di quattro incontri, della durata di tre ore ciascuno, che si terranno pressola Cassa Forense, in Via Ennio Quirino Visconti n. 6/8, il venerdì a partire dall’11 novembre 2016. Durante il corso i partecipanti potranno accedere alla documentazione relativa a ciascuna lezione attraverso il sito dell’Associazione (www.unionedirittiumani.it).

 

Venerdì 11 novembre 2016

Auditorium “Riccardo Scocozza”

 

14:30 - Indirizzi di saluto

Anton Giulio Lana, Presidente dell'Unione forense per la tutela dei diritti umani

Nunzio Luciano, Presidente della Cassa Forense

Bertrand Favreau, Presidente de l’Institut des droits de l’homme des avocats européens (IDHAE)

Francesco Caia, Consigliere del Consiglio Nazionale Forense – Presidente della Commissione per i diritti umani presso il CNF

15:00 - La Convenzione europea dei diritti dell’uomo e la Corte di Strasburgo

Guido Raimondi, Presidente della Corte europea dei diritti dell’uomo

16:00 - L’evoluzione della tutela dei diritti umani nella giurisprudenza della Corte di Lussemburgo

Enzo Cannizzaro, Professore di diritto internazionale nella Sapienza – Università di Roma

17:00- La posizione della Convenzione europea nell’ordinamento dell’Unione Europea e in quello italiano

Giorgio Gaja, Giudice della Corte internazionale di giustizia

Venerdì 18 novembre 2016

Sala Seminari

                                                                 

15:00 - L’impatto della CEDU sul sistema costituzionale di protezione dei diritti

Filippo Donati, Professore di diritto costituzionale nell’Università di Firenze

16:00 - Condizioni di ricevibilità dei ricorsi individuali

Anton Giulio Lana,Presidente dell’Unione forense per la tutela dei diritti umani

17:00 - La procedura di esame dei ricorsi individuali

Paolo Cancemi, Referendario presso la Cancelleria della Corte europea dei diritti dell’uomo

 

Venerdì 25 novembre 2016

Sala Seminari

 

15:00 - Il diritto al rispetto della vita privata e familiare nell’art. 8 CEDU

Roberto Chenal, Referendario presso la Cancelleria della Corte europea dei diritti dell’uomo

16:00 – Equo processo e riflessi civilistici della tutela ex art. 6 CEDU

Andrea Saccucci, Professore di diritto internazionale nella Seconda Università di Napoli

17:00 - La giurisprudenza della Corte europea sul divieto di discriminazione

Francesco Crisafulli, Magistrato, già co-Agente del Governo italiano dinanzi alla Corte europea dei diritti dell’uomo

 

Venerdì 2 dicembre 2016

Auditorium “Riccardo Scocozza”

 

15:00 – La garanzie penalistiche dell’equo processo nell’art. 6 CEDU

AndreaTamietti, Cancelliere aggiunto della IV Sezione della Corte europea dei diritti dell’uomo

16:00 - Riflessi nell’ordinamento penale interno della giurisprudenza della Corte di Strasburgo

Vittorio Manes, Professore di diritto penale nell’Università di Bologna

17:00 - L’efficacia delle sentenze della Corte EDU nell’ordinamento interno

Vladimiro Zagrebelsky, Magistrato, già Giudice della Corte europea dei diritti dell’uomo

18:00 - Conclusione del corso e consegna degli attestati di frequenza