Consulta per la Giustizia europea dei diritti dell'Uomo

 

La Consulta per la Giustizia Europea dei Diritti dell'Uomo si è costituita il 13 giugno 1986, con lo scopo di far conoscere alle Associazioni culturali e sindacali degli Avvocati e dei Magistrati gli strumenti di tutela dei Diritti dell'Uomo, garantiti da norme internazionali: 
in particolare le norme di procedura per presentare i ricorsi individuali alla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo, presso il Consiglio d’Europa a Strasburgo, al fine di denunciare le violazioni alla Convenzione Europea dei Diritti dell’Uomo, eventualmente commesse dallo Stato italiano.
La Consulta per la Giustizia Europea dei Diritti dell'Uomo ha sede in Italia, (00193) Roma, Piazza Cavour, Palazzo di Giustizia, presso il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Roma.
 Hanno aderito alla Consulta per la Giustizia Europea dei Diritti dell'Uomo 24 ASSOCIAZIONI tra le più rappresentative del mondo forense e giudiziario.

 

 ELENCO DELLE ASSOCIAZIONI ADERENTI ALLA CONSULTA  

  • ASSOCIAZIONE GIURISTE ITALIANE (A.G.I.) 
  • SOCIETA'  ITALIANA DEGLI AVVOCATI  AMMINISTRATIVISTI
  • CAMERA NAZIONALE AVVOCATI PER LA FAMIGLIA E I MINORENNI (CamMiNo)
  • UNIONE ITALIANA FORENSE (U.I.F)
  • COMITATI DI AZIONE PER LA GIUSTIZIA
  • ASSOCIAZIONE GIURISTI DEMOCRATICI DI ROMA
  • I.Re.S.P.A. ISTITUTO REGIONALE DI STUDI SULLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE
  • CAMERA AVVOCATI IMMIGRAZIONISTI di Roma

 

 

Gli organi della Consulta per la Giustizia Europea dei Diritti dell'Uomo sono:

l'ASSEMBLEA DEI SOCI, l'ESECUTIVO, il SEGRETARIO, il COLLEGIO DEI PROBIVIRI
il SEGRETARIO ha la rappresentanza verso i terzi.

COMPOSIZIONE ORGANI SOCIALI

Organi attualmente in carica

Composizioni Organi storici

in evidenza:

 https://www.unionedirittiumani.it/corso-di-specializzazione-sulla-conven...

 

 

dal 24 aprile fino al 12 giugno 2020,

Corso di specializzazione sulla

“Convenzione europea dei diritti umani”

L’Unione forense per la tutela dei diritti umani organizza la IV edizione del Corso di specializzazione sulla “Convenzione europea dei diritti umani”, ripartito in moduli monotematici.

La Convenzione europea dei diritti dell’uomo (CEDU) è venuta assumendo negli anni un ruolo sempre più significativo nel contesto di 47 Paesi membri del Consiglio d’Europa, soprattutto in ragione dell’effettività della tutela dei diritti fondamentali apprestata dalla Corte europea dei diritti dell’uomo, organo giurisdizionale permanente con sede a Strasburgo, che vigila sul rispetto da parte degli Stati membri degli obblighi previsti dalla CEDU.

Il Corso mira a fornire un fondamentale strumento di approfondimento e aggiornamento per tutti coloro che abbiano acquisito, in ragione dell’attività forense o della frequentazione di corsi base sulla materia, una previa conoscenza della Convenzione per la salvaguardia dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali (CEDU), ed intendano ampliare la propria preparazione. E ciò sia per l’esercizio della professione che per la partecipazione a concorsi o per l’accesso a organizzazioni internazionali e non governative operanti nel settore della tutela dei diritti umani.

Sono ora aperte le iscrizioni al Corso, che si articola in sette incontri della durata di quattro ore ciascuno (dalle ore 9:30 alle ore 13:30) che si terranno ogni venerdì dal 24 aprile fino al 12 giugno 2020, presso la Sala Gialla del Consiglio nazionale dell’economia e del lavoro (CNEL) – Viale David Lubin, n. 2.

L’attivazione del Corso è subordinata al raggiungimento di un numero minimo di 20 partecipanti. Saranno accettate le iscrizioni sino al numero massimo di 80 partecipanti.

Il costo per la partecipazione a tre moduli è di €250,00 e di €400,00 per chi voglia partecipare a i sette moduli previsti.

Per maggiori informazioni sul Corso, il programma, i docenti e le modalità di iscrizione, cliccate qui.

 PROGRAMMA

https://www.unionedirittiumani.it/wp-content/uploads/2020/02/Programma-C...