Regolamento della Corte europea dei Diritti dell'Uomo (Strasburgo)

Foto della Corte Europea dei Diritti dell'Uomo,
 presso il Consiglio d'Europa, Strasburgo, Francia. 
© Council of Europe 

Schema semplificato del percorso di un ricorso dinanzi alla Corte europea dei diritti dell’uomo.

 

http://www.echr.coe.int/Documents/Case_processing_Court_ITA.pdf

 Versione in lingua Italiana

avviso importante MODIFICATO DAL PRIMO GENNAIO 2016

 

Regolamento di procedura davanti alla Corte europea dei diritti umani

NUOVO Articolo 47

 (Contenuto di un ricorso individuale)

Come modificato dalla Corte il 17 giugno, 8 luglio 2002, 11 dicembre 2007 e 22 settembre 2008, 6 maggio 2013, 1° giugno e 5 ottobre 2015.

1. Ogni ricorso depositato a norma dell’articolo 34 della Convenzione è presentato sul formulario fornito dalla cancelleria, salvo che la Corte decida altrimenti. Deve contenere tutte le informazioni richieste nelle parti pertinenti del formulario di ricorso ed indicare:

a). il nome, la data di nascita, la nazionalità e l’indirizzo del ricorrente e, quando il ricorrente è una persona giuridica, il nome completo, la data di costituzione o di registrazione, il numero ufficiale di registrazione (se applicabile) e l’indirizzo ufficiale di questa;

b). all'occorrenza, il nome, l’indirizzo, i numeri di telefono e fax e l’indirizzo di posta elettronica del suo rappresentante ;

c). se il ricorrente ha un rappresentante, la data e la firma originale del ricorrente nel riquadro del formulario riservato ai poteri; la firma originale del rappresentante comprovante  che egli ha accettato di agire nel nome del ricorrente deve parimenti figurare in questo riquadro;

d). la o le Parti contraenti contro  cui il ricorso è indirizzato;

e). un’esposizione succinta e leggibile dei fatti ;

f). un’esposizione succinta e leggibile della o delle allegate  violazioni della Convenzione e delle argomentazioni pertinenti ; e

g) un’esposizione succinta e leggibile che confermi il rispetto da parte del ricorrente dei criteri di ricevibilità enunciati nell’articolo 35 § 1 della Convenzione.

 

2 a) Tutte le informazioni previste nelle lettere da e) fino a g) del paragrafo 1 qui sopra devono essere esposte nella parte pertinente del formulario di ricorso ed essere sufficienti per consentire alla Corte di determinare, senza dover consultare ulteriori documenti, la natura e l’oggetto del ricorso.

b). Il ricorrente può tuttavia completare queste informazioni allegando al formulario di ricorso un documento di una lunghezza massima di 20 pagine che esponga in dettaglio i fatti e le allegate violazioni della Convenzione e le argomentazioni pertinenti.

 

3).1.Il formulario di ricorso deve essere firmato dal ricorrente o dal suo rappresentante ed essere  corredato :

a) dalle copie dei documenti riguardanti le decisioni giudiziarie o i provvedimenti denunciati, che siano di natura giudiziaria o diversa;

b) dalle copie dei documenti e delle decisioni che dimostrino che il ricorrente ha esaurito le vie di ricorso interne ed osservato il termine richiesto dall’art. 35 § 1 della Convenzione;

c) se del caso, dalle copie dei documenti relativi a ogni altra procedura  internazionale d’indagine o di regolamentazione;

d). se il ricorrente è una persona giuridica, come lo prevede il paragrafo 1 a) del presente articolo, dal  (dai) documento(i) che comprovi che l’individuo che introduce il ricorso ha la qualità per rappresentare il ricorrente o detiene un potere a tal fine.

3.2. I documenti  presentati a sostegno del ricorso devono figurare in un elenco per ordine cronologico, avere dei numeri conseguenziali ed essere chiaramente identificati.

4. Il ricorrente che non desidera che la sua identità sia rivelata deve precisarlo e fornire un’esposizione delle ragioni che giustificano una deroga alla regola normale di pubblicità della procedura davanti la Corte. Quest’ultima può autorizzare l’anonimato o decidere di concederlo d’ufficio.

 

5.1.. In caso di non rispetto degli obblighi elencati nei paragrafi da 1 a 3 del presente articolo, il ricorso non sarà esaminato dalla Corte, salvo che :

a). il ricorrente abbia fornito una soddisfacente giustificazione per il non rispetto in questione;

b). il ricorso riguardi una domanda di misura provvisoria;

c). la Corte non  decida diversamente, d’ufficio o a richiesta di un ricorrente.

5.2.. La Corte potrà sempre chiedere a un ricorrente di presentare entro un determinato termine ogni informazione o ogni documento utile con la forma o con la maniera ritenuta appropriata.

 

6.a). Ai fini dell’articolo 35 § 1 della Convenzione, il ricorso si considera presentato nella data in cui un formulario di ricorso che soddisfi ai requisiti previsti dal presente articolo è inviato alla Corte, il timbro postale  ne fa fede.

b) Se lo ritiene giustificato, la Corte può tuttavia decidere di considerare una diversa data.

 

7.. Il ricorrente deve informare la Corte d’ogni cambiamento d’indirizzo e d’ogni fatto pertinente per l’esame del suo ricorso.

 

 

Il 1° gennaio 2016 è entrata in vigore una versione aggiornata dell’articolo 47 del Regolamento di procedura della Corte, che enuncia le condizioni da rispettare per adire la Corte e per  introdurre validamente un ricorso completo. Le modifiche introdotte sono minime e si trovano dettagliate nel comunicato stampa pubblicato dalla Corte il 1° dicembre 2015.

A seguito di tali modifiche sono stati aggiornati tutti i documenti pertinenti, tra cui il formulario di ricorso e l’avvertenza « Come compilare il formulario di ricorso ». I ricorrenti e i loro rappresentanti dovranno pertanto utilizzare la versione attuale del formulario di ricorso. I vecchi formulari di ricorso disponibili dal 1° gennaio 2014 e inviati alla Corte prima del 1° gennaio 2016, saranno ancora accettati qualora soddisfino i requisiti previsti dall’articolo 47.

L’istruzione pratica relativa all'introduzione del ricorso, che completa gli articoli 45 e 47 del regolamento , sarà anche modificata per meglio orientare i ricorrenti.

 Ecco le modifiche

 

• Se una persona giuridica, come una società, associazione o organizzazione non governativa ,  presenta un ricorso  alla Corte, è necessario potere identificare la persona fisica (o le persone fisiche) abilitate a rappresentarla.

Pertanto devono essere indicati nel formulario   di ricorso il nome e le altre informazioni che consentano l’identificazione oppure di contattare il rappresentante.

Il Regolamento ora modificato come anche per prassi della Corte impone che il for-mulario di ricorso sia accompagnato da documenti probanti che indichino che il rap-presentante della persona giuridica , a norma del diritto nazionale , ha la qualità di   comparire per conto di quest'ultima, producendo ad esempio, la copia dell’atto        costitutivo (iscrizione a un registro, verbale di riunione di una camera di commercio o  d’un  consiglio di amministrazione, etc.).
Ogni ricorrente rappresentato da un avvocato o da un altro soggetto deve indicare   nel formulario di ricorso le informazioni che permettano di identificare il suo  
rappresentante .
• Il ricorrente così come suo rappresentante devono firmare la rubrica  <<Procura>> nel formulario di ricorso. La firma del ricorrente comporta la prova necessaria   che il suo rappresentante ha ricevuto mandato da lui per  agire per suo conto, mentre la firma del rappresentante, che è una nuova condizione, conferma che questa  persona ha effettivamente accettato di agire per conto il ricorrente . 
Se il ricorrente è una persona giuridica, il suo  rappresentante e l'avvocato firmano il ricorso.
 Una procura separata sarà accettata solo se adeguatamente spiegato per quale 
motivo non erano stati  inclusi nel formulario di ricorso al momento della
presentazione del ricorso, l'informazione e la firma.
PER SCARICARE IL NUOVO FORMULARIO DI RICORSO

http://www.echr.coe.int/Pages/home.aspx?p=applicants/forms/ita&c=fra

http://www.echr.coe.int/Pages/home.aspx?p=applicants/forms/ita&c=fra#n14525302412866418000011_pointer

http://www.echr.coe.int/Documents/Application_Info_Country_ITA.pdf

http://www.echr.coe.int/Documents/Application_Notes_ITA.pdf

Le modifiche del Formulario di ricorso: 
 i cambiamenti sono in gran parte di pura forma, ad eccezione delle seguenti modifiche significative :
 • La rubrica  "Procura " comprende un riquadro per la firma del rappresentante del  ricorrente, a seguito della modifica del regolamento . 
• Il formulario di ricorso dedica  due pagine , non più una sola, alla parte in diritto in cui il ricorrente deve indicare gli articoli della Convenzione o dei Protocolli , che    sono stati violati , e gli elementi che spiegano perché vi è stata una violazione.
Il ricorrente deve ora specificare il suo luogo di nascita.  I ricorrenti e i loro avvocati o altri rappresentanti dovranno utilizzare il formulario nell’attuale versione, che è   ormai disponibile a partire dal 1 ° gennaio 2016. 
I vecchi formulari scaricati dal 1 ° gennaio 2014 e inviati prima del 1 gennaio 2016 saranno ancora accettati se sono conformi alle condizioni di cui all'articolo 47, in    quanto contengono le informazioni necessarie e sono corredati di tutti i relativi        documenti giustificativi.

 

 Versione in lingua FRANCESE

http://www.echr.coe.int/Documents/Rules_Court_FRA.pdf

 

English version

 Versione in lingua INGLESE http://www.echr.coe.int/Documents/Rules_Court_ENG.pdf

 

 

 Sede originaria della Corte europea dei diritti dell'Uomo a Strasburgo